+39 0424 502498
Seleziona una pagina
“Festa del maron” – SHALOM: la pace dentro e fuori di noi

“Festa del maron” – SHALOM: la pace dentro e fuori di noi

In occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia, la scuola primaria di Valrovina presenta lo spettacolo:


SHALOM: la pace dentro e fuori di noi

shalom

“Pace non solo nei campi di battaglia, ma al centro dei nostri cuori”

1980-01-01 00.03.59

Il significato di Shalom è ben più profondo di quello che emerge dalla traduzione più comune di “pace”

1980-01-01 00.00.08

E’ un’ espressione che abbraccia tutto il benessere dell’uomo:

corpo – mente – spirito

1980-01-01 00.00.27

Augurare shalom, è augurare a qualcuno di trovare se stesso, la sua unicità,

la sua felicità, il suo benessere, il suo realizzarsi in modo completo.

Shalom è anche uno dei nomi di Dio

1980-01-01 00.01.09

Abbiamo iniziato questo percorso partendo dalla frase del cartone animato:

Il gigante di ferro

“Tu sei chi scegli e cerchi di essere”

Ad un certo punto, si crea un conflitto tra il gigante e gli abitanti del paese e il bambino amico del gigante gli ricorda che può scegliere chi essere:

“Essere un’arma”

oppure

“Essere superman”

Distruggere o Aiutare

1980-01-01 00.05.09

Shalom come pace, non significa assenza di conflitto,

ma un modo di vivere il conflitto.

Ai bambini abbiamo chiesto:

Possiamo scegliere che non esista il conflitto?

Più che altro possiamo scegliere come viverlo.

1980-01-01 00.02.51

Shalom, Pace, quindi non è una mèta da raggiungere punto e basta, ma è un frutto da far germogliare.

Pace non è qualcosa di fermo, ma è qualcosa che si muove per tutta la vita.

Pace non è qualcosa di immobile una volta raggiunta, ma è un progetto che si evolve.

E’ un continuo dialogo fatto di ascolto e risposta con:

  • se stessi

  • gli altri

  • l’Assoluto

Oltre al Gigante di ferro, le altre attività che abbiamo svolto attraverso musica, racconti, dibattiti sono:

  • Il litigio (racconto)
  • La rana (racconto
  • Il buon samaritano (racconto)
  • Il mostro (canzone di Samuele Bersani)
  • Prova a sorridere (canzone zecchino d’oro)
  • Nemico, amico (canzone zecchino d’oro)
  • Porgere l’altra guancia (racconto)
  • “gioco della sedia”
  • video “La leggenda di Grottavento” e “Tollerantia”
  • Essere “San Francesco d’Assisi”
  • balletti dello spettacolo: Il mio nome è mai più, one, war, one love, give peace a chance, blowin’in the wind, generale.
  • “gioco della persona più cara”

L’ESSENZIALE

Ispirati dal tema dello spettacolo di Natale di quest’anno,

“LA LEGGEREZZA DI UN TESORO SPECIALE”,

i dieci incredibili ragazzi della classe QUARTA,

guidati dall’inimitabile maestra Mara,

hanno intrapreso il CAMMINO dell’ESSENZIALE

sulle note della canzone di Marco Mengoni.

Lungo il percorso hanno avuto anche modo

di incontrare un libro che parla 

di un’amicizia speciale:

.

Sepulveda

Il viaggio intrapreso dalla classe quarta 

sta portando gli alunni a scoprire nuove “leggerezze”.

L’ABBRACCIO

 Abbraccio-Grossman-182x300

Ognuno di noi è unico e speciale…

Non c’è nessuno come me al mondo…

Ma se non c’è nessuno che è come me, significa che sono solo…???

Ecco, prendi te per esempio. Tu sei unico», spiegò la mamma, «e anch’io sono unica, ma se ti abbraccio non sei più solo e nemmeno io sono più sola».
«Allora abbracciami», disse Ben stringendosi alla mamma.
Lei lo tenne stretto a sé. Sentiva il cuore di Ben che batteva. Anche Ben sentiva il cuore della mamma e l’abbracciò forte forte.
«Adesso non sono solo», pensò mentre l’abbracciava, «adesso non sono solo. Adesso non sono solo».
«Vedi», gli sussurrò mamma, «proprio per questo hanno inventato l’abbraccio».
David Grossman, L’abbraccio

Foto0036

 

Un abbraccio è tutto, o forse niente, dipende da te. So solo che il pensiero del tuo corpo sul mio da luce ai miei pensieri.
Stephen Littleword, Aforismi

Foto0037

Abbraccerò il vento, abbraccerò la pioggia, abbraccerò gli alberi, abbraccerò tutte le meraviglie che mi circondano perché ho nostalgia di Te.
Anonimo

Foto0038

 

Un abbraccio vuol dire “tu non sei una minaccia.
Non ho paura di starti così vicino.
Posso rilassarmi, sentirmi a casa.
Sono protetto, e qualcuno mi comprende”.
La tradizione dice che quando abbracciamo qualcuno in modo sincero,
guadagniamo un giorno di vita.
Paulo Coelho, Aleph

Foto0039

Quel giorno… ho scoperto che le nostre metà non combaciano perfettamente e solo un abbraccio può farci combaciare.

Alessandro D’avenia, Bianca come il latte, rossa come il sangue

Foto0040

L’amore e l’arte non abbracciano ciò che è bello, ma ciò che grazie al loro abbraccio diventa bello.
Karl Kraus, Detti e contraddetti

Foto0041

Negli abbracci sono nascoste tutte le parole più belle del mondo, tipo: “sono qui”, “non ti preoccupare”, “tutto passa”.

anonimo

Foto0042

Ci sono momenti in cui un semplice abbraccio è tutto ciò di cui hai bisogno per ricaricarti e vivere.
Stephen Littleword, Aforismi

Foto0043

Quando abbraccio gli altri è come se abbracciassi Dio.

Anonimo

 

Foto0044

 

Un abbraccio al mondo,
Una preghiera e una candela per i bambini che hanno freddo
Una favola azzurra per i bambini che hanno paura

Una luce di Speranza per i bambini che aspettano l’alba
E il perdono per chi da solo non ce la fa.
Patrick Peace Brains

Foto0046

Forse la scienza non è ancora in grado di provarlo, ma gli abbracci allungano la vita. Ne sono certo.
Alessandro D’Avenia

“…io lo so che non sono solo anche quando sono solo…”

Jovanotti

Guarda il video tratto dalla canzone:

“Fango”

 

 

 

Pin It on Pinterest