+39 0424 502498
Seleziona una pagina

Il 27 Gennaio 1945 fu la data della liberazione di Auschwitz, il più grande dei lager: per questo motivo quella data è stata scelta per ricordare , ogni anno, quello che è successo.

CLASSE 3^, 4^  e 5^

hanno visto il film

“JONA CHE VISSE NELLA BALENA 

Il film jona che visse nella balena racconta la storia di Jona Oberski, un bambino di quattro anni che vive ad Amsterdam durante la seconda guerra mondiale. Dopo l’occupazione della città da parte dei tedeschi, viene deportato nel campo di Bergen-Belsen insieme a tutta la sua famiglia. Qui Jona passerà tutta la guerra, in una barca separata dai genitori. Il bambino subisce freddo, fame, paure, sofferenze, angherie anche da parte degli altri ragazzi. Sono rarissimi i casi in cui viene trattato con gentilezza: solo il cuoco del lager e il medico dell’ambulatorio sono carini con lui. Poi c’è l’ultimo incontro con i suoi genitori: il padre muore stremato nel fisico, la madre muore semidelirante in un ospedale sovietico. Dopo la morte della madre, Jona viene assistito da una ragazza Simona a cui quella l’aveva affidato. Nel 1945 viene generosamente accolto dai Daniel, una coppia abitante ed amici del padre ad Amsterdam.

Pin It on Pinterest