+39 0424 502498
Seleziona una pagina

Questi anni di scuola assieme agli alunni e ai colleghi mi hanno insegnato che il nostro modo di “vedere”, di “guardare” gli altri condiziona moltissimo come gli altri si sentono e crescono. Se il nostro sguardo è rivolto a dei bambini, a maggior ragione esso influenza la percezione che hanno di se stessi.

I nostri occhi sono per loro come uno specchio: se vediamo in loro solo il bianco od il nero, questo sarà ciò che rifletteremo indietro. I nostri occhi saranno allora uno specchio che deforma e limita.

Al contrario quando siamo capaci di guardare senza giudicare, con fiducia, o quando addirittura riusciamo ad intuire in ogni bambino quel qualcosa di grande che loro ancora non sanno riconoscere, i nostri occhi divengono uno specchio dove essi torneranno a riflettersi volentieri per andare oltre.

Questo piccolo video è stato realizzato come compito all’interno di un corso universitario che sto frequentando, doveva essere breve e il tempo a disposizione non era infinito…non c’è niente di perfetto dunque!
Ho scelto di utilizzare la metafora degli occhiali sbagliati e di utilizzare effetti nelle immagini, nei suoni e nelle musiche per enfatizzare la distorsione di quando il nostro sguardo diviene giudicante e di utilizzare invece la parola “arcobaleno”, (così cara al nostro ex direttore Aladino Tognon) per esprimere uno sguardo che coglie e apprezza le differenze.

So che nella nostra scuola ogni qualvolta qualcuno di noi indossa gli occhiali sbagliati, qualcun altro lo aiuta a ritrovare i giusti occhiali. E so che molto abbiamo ancora da imparare nel nostro lavoro che è soprattutto fatto di relazioni.

Questo video vuole essere un piccolo contributo alla discussione, niente di definitivo, semplicemente un suggerimento all’interno di un discorso enorme come è quello del ragionare sull’educazione.

Benvenuti sono i commenti da parte di tutti voi.

[kaltura-widget uiconfid=”9964222″ entryid=”1_8n50zg9j” width=”400″ height=”200″ addpermission=”” editpermission=”” align=”center” /]

Pin It on Pinterest